Posts contrassegnato dai tag ‘misfits’

Ed eccoci qui. Dopo aver tentennato per un po’, mi sono letteralmente bevuta le tre stagioni di Misfits. Purtroppo sono brevi (21 episodi in tre serie). L’idea è originale e interessante: un gruppo di “misfits” (in inglese disadattati) sono costretti a fare dei lavori sociali per dei reati minori. Durante il primo giorno, si scatena una tempesta magnetica che conferisce loro dei superpoteri. Purtroppo anche l’assistente sociale viene colpito rendendolo aggressivo: i ragazzi sono costretti ad ucciderlo per salvarsi. Ed è così che iniziano le avventure/disavventure di Simon, Alisha, Kelly, Curtis e Nathan.

L’ambientazione inglese, il cielo quasi mai del tutto azzurro fanno da sfondo ai bassi fondi di una città che potrebbe essere un qualsiasi sobborgo della Gran Bretagna. I nostri supereroi non sono “fichi”, non sono buoni e non vivono in bei posti. Le loro case fanno schifo, girano in mezzo a deliquenti e spacciatori; i palazzoni di 30 piani ospitano ogni sorta di individuo. I ragazzi a malappena parlando un inglese comprensibile, passano le giornate al cellulare, a bere e pensano a divertirsi. Ecco questo è il contesto in cui si svolge il telefilm: l’opposto di quello che le storie dei superoi ci hanno sempre fatto vedere.

Sì perchè i nostri protagonisti sono ragazzi normali che amano e odiano, che fanno stronzate e vogliono divertirsi. Sono goffi, insicuri e un po’ allo sbando. Sono cinque giovani che, nonostante vivano più o meno nella stessa zona, sono molto diversi tra loro. Simon è più timido che ossa; Alisha che per paura di essere “usata” solo per la sua bellezza, usa lei per prima, senza mai legarsi; Curtis l’atleta timido che si fa fregare dalla prima stupidaggine giovanile; Kelly un po’ rozza ma inspiegabilmente affascinante, è una tipa tosta che è aggressiva per nascondere il suo vero carattere fragile; Nathan invece è il classico ragazzo stupidone dal cuore grande, colui che riesce a farti saltare i nervi ma con cui non sai stare troppo arrabbiato perchè ti rendi conto che spesso non lo fa apposta: è proprio così! Questi cinque ragazzi si ritroveranno ad essere amici. A darsi una mano nei momenti di bisogno, a sostenersi.

Puntata dopo puntata li vediamo cambiare, crescere, evolversi . Questi super poteri li fanno sognare. Hanno 18-20 anni e sono ancora vive le storie dei fumetti che leggevano fino a qualche anno prima. Anche se vogliono apparire “adulti”, hanno traumi, paure e sogni da ragazzi appena usciti dall’adolescenza. Così come gli altri coprotagonisti che si susseguono puntata dopo puntata, ognuno ha la sua storia e ognuno il suo “potere speciale”: perchè la tempesta non ha regalato solo alla nostra cinquina dei doni speciali, molte anche altre  persone  hanno acquistato qualche peculiarità in più.

La scelta dei protagonisti e i tempi narrativi, sono molto ben fatti. Anche l’omogenità della storia, le sequenze e il complesso sono ottimi. Personalmente lo consiglio a tutti perchè è un telefilm a mio avviso riuscito che ci racconta una storia più verosimile di cosa potrebbe accadere se un ragazzo di 18 anni si ritrovasse con dei superpoteri.

Annunci

 

Ho appena termianto di vedere la terza serie di Misfits: un cazzo di capolavoro!! Ora è trip e rosico perchè mi tocca aspettare chissà quanto per la quarta…perchè ci sarà una quarta vero??? Spero nei prossimi giorni di scrivere about it. Grazie Pippy, come sempre avevi ragione 😉

Girando per un bel po’ di blog, ho notato una bella lista di “film-aspettativa” per il 2012. Come sempre sulla carta e sui trailer sembrano tutti una figata pazzesca. Nei prossimi due mesi so che mi attenderà una full immertion per vedere tutti quelli candidati agli oscar che spesso danno molte garanzie e raramente si sono rivelati come delle bufale pazzesche. Certo magari un pochino sotto le aspettative sì, ma mai totalmente orrendi. In questa prospettiva volevo analizzare un po’ i telefilm da me attesi nel 2012, o meglio le nuove stagioni.

5. Fringe, la cui quarta stagione è ricominciata ad ottobre, ma tra “festa del ringraziamento” e natale si sono presi due mesi di stop tra la settima e l’ottava puntata. Ringraziamo J.J. Habrams per questo mega effetto suspance, ma un avvertimento: se ci tiri fuori una cagata colossale, ci sta che ti veniamo a cercare per tutto il globo terrestre con cattive intenzioni.

4. The Big Bang theory, anche loro per proseguire la quinta stagione si sono presi una bella pausa, ma la differenza con Fringe è sostanziale: primo, in quanto sit com non ha un filone narrativo da seguire con impazienza; secondo non è girato da Habrams quindi non abbiamo paura che la prossima puntata tireranno fuori qualche escamotage narrativo per farci impippare il cervello per mesi; terzo si sono degnati di mandare in onda una puntata prima della pausa natalizia. Quindi attendiamo anche qui i primi mesi del nuovo anno per sapere come si evolveranno i vari rapporti tra i nostri protagonisti, in particolare quello tra Sheldon e Amy.

3. Game of Throne, in realtà questo più che un’aspettativa in generale è un impegno  che ho preso con me stessa. Le mie mentori in fatto di telefilm e libri è da diverso tempo che scambiano sottobanco i libri da cui deriva la serie televisiva, molto molto tempo prima che iniziassero a stendere la sceneggiatura. Un po’ per il poco tempo, un po’ perché sono diventata veramente lenta a leggere, non ho mai iniziato, però la serie TV mi attira (sarà merito di Sean Bean, al secolo Sergio Fagioli alias Boromir?) così come anche i libri in realtà. Magari se iniziassi con le prime puntate, poi mi appassiono ed ecco lì che diventa il mio prossimo tormentone.

2. American horror story, lo so lo so è appena terminata la prima stagione ma il 2012 è fatto di 12 mesi e se non finisce il mondo prima del 21 dicembre (non sia mai che abbiano fatto male i calcoli i Maya) dovrebbe andare in onda la prossima stagione che mi incuriosisce non poco. Sarà interessante vedere come si evolveranno i vari intrecci, se la “vecchia” famiglia diventerà un contorno alla “nuova” o se invece resterà protagonista assoluta con un bel contorno di altri personaggi. Speriamo di scoprirlo presto.

1. True blood, al primo posto non poteva mancare la storia di vampiri più originale degli ultimi anni. Ci hanno lasciato all’ultima scena in un mare di lacrime amare, ora vogliamo proprio sapere che cosa ne sarà dei nostri amati personaggi e di tutta la mitologia a seguire. Al momento non si sa ancora nulla per certo su quando ricomincerà, ma sono solo rumors non confermati. Personalmente credo che prima dell’estate non se ne farà nulla, ma attendiamo fiduciosi.

Per questo 2012 vorrei mettermi d’impegno e provare a vedere Misfits che mi è stato più volte consigliato da Pippy (sì la stessa di GoT e amica anche della mia mentore Lucia). Per omaggiare le sopracitate amichette, dovrei degnarle della visione, almeno della prima puntata, di Supernatural, se non altro per il fatto di aver partecipato al Gishwhes (la caccia al tesoro più grande del mondo organizzata da uno dei protagonisti del telefilm, Misha Collins).
In ultimo, ma non per questo meno importante, c’è Dexter che è finito a dicembre del 2011, ma io ancora devo spararmi la sesta stagione, cosa che accadrà molto presto. Non l’ho messa in top5 per il semplice fatto che non sono sicurissima che la settima arrivi per quest’anno (anche se spero di sì).

Chi ho dimenticato? Avete da suggerire qualche altro titolo per questo nuovo anno???